Segue aperitivo

Louise Bourgeois mostra al MoMA il suo lato B

Qualche giorno fa al MoMA ha inaugurato Louise Bourgeois: an unfolding portrait, una di quelle mostre che in Italia ci possiamo pure scordare. La cosa che personalmente mi fa rosicare di più è che dietro c’è una ricerca interessantissima sui lavori su carta, un elemento che ha giocato un ruolo fondamentale nella sua carriera. Non lo sapevi? E’ proprio questo il punto.

La fine del corpo

Chi dice donna dice danno

Alla fine degli anni Sessanta le carte erano tutte in tavola e il messaggio era già forte e chiaro: se pensate che le donne dell’arte siano qui a prepararvi il pranzo e tenervi calde le lenzuola avete proprio capito male.

Segue aperitivo

Anatomia creativa

Stasera a Venezia c’è Sissi affacciata a un balcone. Seguendo la sua voce si finisce a capofitto nel corpo, in un pazzesco viaggio dal cuore alla lingua. Nel corso del tour si imparano ad apprezzare: la dolce curvatura di una costola, le pareti lisce di un’arteria, la grazia di un ventricolo, il fremito sensuale del flusso sanguigno. E tutto senza pagare il ticket.

La fine del corpo

The pig that I am

Secondo la scienza l’animale geneticamente più simile all’uomo è il maiale. Per 104 ore Miru Kim ha vissuto rinchiusa in un box con centinaia di suini, per testare questa teoria.

MORE ON

Instagram