Chi sono

Mi chiamo Federica Fontana, sono una storica dell’arte nata a Milano e fuggita a Venezia, dove mi sono laureata con una tesi che proponeva un modello alternativo di valorizzazione del patrimonio medievale, da realizzare attraverso interventi artistici contemporanei.

Oltre che di arte e sfide impossibili da diversi anni mi interesso di comunicazione e cultura digitale, in particolare di come le nuove tecnologie modificano la nostra percezione del corpo, sia dal punto di vista sensoriale che da quello culturale.

Nella vita reale lavoro come addetto stampa in un’agenzia di monitoraggio dei media, il che significa che il mio compito è sapere sempre quello che succede. Scrivo articoli, recensioni e racconti e ho collaborato con varie realtà editoriali, sia web che su carta.

Sono fermamente convinta che il bisogno dell’uomo di comunicare sia secondo soltanto a quello di una connessione wireless.