Sporgenze

Vestirsi non significa ricoprire il corpo di tessuto. L’abito non è una carta da parati, l’abito costruisce. L’abito dà forma. L’abito, oggi più che mai, ti dà la terza dimensione: le tecnologie digitali applicate al design dei tessuti permettono al corpo di aumentare di volume; i materiali sintetici ci aiutano ad occupare un posto nello spazio.

Ecco come:

Camice digitali:

c0c8808a2168bf8e8e4860190b163730

Alba Prat

Mantelle 3D:

34eb7821bd4ab9e782c9a6df68dd7f20

Issey Miyake

Zainetti minimalisti:

5775615ea36ffd23b923e63f95f026fa

Konstantin Kofta

Abiti con gli spigoli:

099258e10fe35cd56d76ad2c0892c7ec

J.W. Anderson

Protuberanze:

ad32a713f38a0c724980ecf544b33704

Matthieu Belin

Escrescenze poliedriche:

Craig Green

 

alexandra verschueren

Alexandra Verschueren

 

Bluse in neoprene dal vago sapore bellico:

efddc577d643bf0557ec6b940c15a9d2k

Irina Dzhus

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...